Post più popolari

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 15 marzo 2012

Come craccare l’iPhone?

Chi ha amato l’iPhone o l’iPod Touch fin dalle sue prime comparse certamente sa cos’è QuickPWN : è lo strumento principe di jailbreaking, ovvero il mezzo per convincere il recalcitrante apparecchio a far cose che Apple non vuole che faccia.
Sarebbe lecito supporre che Apple desideri non si sappia nulla, o il meno possibile, su tale programma, perché tra le altre cose consente di impiegare applicazioni non prelevate dall’apposito ecosistema App Store di Apple.
Ma, racconta TechCrunch, alla luce dei fatti non sembrerebbe proprio che sia così: si possono anche sbarrare gli occhi e non crederci, ma basta recarsi sulla pagina delle proprie stesse applicazioni di Apple, per scoprire che QuickPWN… è presente!
Non solo: basta fare una ricerca su Google con i termini “QuickPWN Apple” et voilà, la voce compare al primo posto. Certo, è semplicemente un elenco e di sicuro non sta là perché Apple l’ha approvato.
Ma la cosa divertente, spiega il celebre blog, è che lo sviluppatore che ce l’ha caricato (che tra l’altro non ha nulla a che vedere con il team che ha sviluppato QuickPWN) ha detto aTechCruch di star pensando di renderla effettivamente un’applicazione appartenente all’App Store.
TechCrunch chiude augurando buona fortuna al temerario sviluppatore. E gli ricorda anche che nei circuiti di… approvazione delle applicazioni a volte si verificano presenze davvero strane: chissà, potrebbe anche riuscirci, no?
da Robozeri con la partecipazione di Marco Valerio Principato 

Nessun commento:

Posta un commento