Post più popolari

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 13 agosto 2013

Come animare le immagini con GIMP

Hai estrapolato una serie di fotogrammi da un video e vorresti usarli per realizzare una GIF animata? Hai scattato delle foto in sequenza e vorresti unirle per realizzare un’animazione da condividere su social network e siti Internet? Se sul tuo PC c’è installato GIMP, puoi riuscirci in quattro e quattr’otto.

Per imparare come animare le immagini con GIMP, il primo passo che devi compiere è avviare il programma e selezionare la voce Apri come livelli dal menu File. Nella finestra che si apre, recati nella cartella in cui si trovano le immagini che vuoi usare per creare la tua animazione, selezionale tutte facendo Ctrl+Click (o cmd+click, su Mac) e clicca sul pulsante Apri per completare l’importazione.

Verrà creata un’immagine avente come risoluzione la risoluzione della prima foto selezionata e come livelli gli altri file importati in GIMP. Questo significa che se le immagini scelte non hanno le stesse dimensioni, devi adattare quelle più piccole a quelle più grandi o ritagliare quelle che hanno una risoluzione troppo alta.

Per compiere questa operazione, visualizza una ad una le foto che compongono i livelli dell’immagine e valuta se è il caso di ritoccarle rimpicciolendole o ingrandendole. Puoi visualizzare le immagini che compongono i vari livelli recandoti nel riquadro Livelli – Pennelli (quello collocato sulla destra) e rimuovendo l’icona dell’occhio da tutti i livelli eccetto quello che vuoi analizzare in dettaglio.

Per ridimensionare una delle foto che vuoi usare per animare le immagini con GIMP, seleziona lo strumento scala dalla barra degli strumenti collocata nella parte sinistra dello schermo, clicca sulla foto ed utilizza gli indicatori che compaiono per allargare o rimpicciolire l’immagine. Se qualche passaggio non ti è chiaro, leggi la mia guida su come ridimensionare un’immagine con GIMP.

Se invece desideri ritagliare il quadro dell’intera animazione, e quindi ridurre le dimensioni di tutte le immagini che fanno parte dei suoi livelli, seleziona lo strumento ritaglia, segna con il mouse il quadro che vuoi ritagliare e premi il tasto Invio della tastiera del PC per rendere effettive le modifiche. Ad operazione completata, attiva nuovamente la visualizzazione di tutti i livelli cliccando sullo spazio bianco dove prima c’era l’icona dell’occhio (che così ricomparirà).

Ora non ti rimane che salvare la tua immagine come una GIF animata, così ogni livello si trasformerà automaticamente in un frame. Per compiere questa operazione, seleziona la voce Esporta dal menu File di GIMP. Scegli dunque la cartella in cui salvare l’animazione, digita un nome che finisca con l’estensione .gif nel campo Nome e fai click sul pulsante Esporta collocato in basso a destra.

Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Come animazione, imposta l’intervallo di tempo che deve passare tra un frame e l’altro nel campo Ritardo tra quadri ove non specificato, accertati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Ciclo perenne (in modo che l’animazione vada avanti in loop) e clicca sul pulsante Esporta per salvare la GIF animata.

Nessun commento:

Posta un commento