Post più popolari

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 23 luglio 2013

SkyDrive, accesso offline per i file su Windows 8.1

SkyDrive, accesso offline per i file su Windows 8.1
SkyDrive in Windows 8.1 permette di modificare i file in assenza di connessione. I "file segnaposto" occupano sul disco solo il 5% dello spazio effettivo


Una delle novità incluse in Windows 8.1 è rappresentata dalla profonda integrazione di SkyDrive nel sistema operativo. Il servizio di cloud storage può essere utilizzato come una normale hard disk, ma i file saranno disponibili su tutti i dispositivi associati all’account Microsoft. Dato che la capacità di storage cresce ad una velocità inferiore alla dimensione dei file, l’azienda di Redmond ha implementato un sistema per avere a disposizione i propri dati anche su smartphone e tablet, senza sprecare spazio e larghezza di banda Internet.

La funzionalità presente in SkyDrive su Windows 8.1 è denominata “placeholder files” (file segnaposto). Questo tipo di file permette di eseguire tutte le classiche operazioni (apertura, chiusura, modifica, spostamento, cancellazione, copia), ma il file verrà scaricato completamente solo in caso di accesso. Il placeholder file contiene solo un’immagine di anteprima e alcune informazioni base, quindi occupa una frazione dello spazio richiesto dal file originario. La cartella Immagini, usata come esempio da Microsoft, ha una dimensione di 5,6 GB, ma occupa solo 185 MB sul disco locale. In generale, i file presenti su SkyDrive ora occupano solo il 5% dello spazio necessario con il vecchio sistema. Per le foto viene scaricata un’anteprima di maggiori dimensioni mediante prefetch, in modo da garantire uno scrolling più veloce.
Sul lato opposto si posiziona la funzione che permette di accedere ai file in modalità offline. L’utente può selezionare i file e le cartelle che desidera modificare in assenza di connessione. SkyDrive indicherà quali file sono disponibili per l’accesso offline, utilizzando uno sfondo bianco. È comunque possibile attivare l’accesso offline per l’intero SkyDrive. Le modifiche verranno sincronizzate su tutti i dispositivi quando viene ripristinata la connessione.

L’integrazione di SkyDrive con il file system di Windows 8.1 consente di utilizzare il servizio di cloud storage come un normale disco. L’utente può quindi salvare i file delle app Modern e delle applicazioni desktop direttamente online, e potrà effettuare le comuni operazioni tramite File Explorer. L’upload dei file avviene in background. Quando viene cercato un documento o una foto in Windows 8.1, tra i risultati verranno mostrati anche i file presenti su SkyDrive. Microsoft ha comunicato che, nella prima settimana dopo il lancio della Preview del sistema operativo, sono stati caricati su SkyDrive oltre 3 TB di dati al giorno.

Leggi qui: SkyDrive, accesso offline per i file su Windows 8.1 | Webnews

Nessun commento:

Posta un commento