Post più popolari

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 4 luglio 2013

Installare Android sul computer portatile netbook come fosse un tablet

Chi possiede un netbook o un mini portatile di quelli compatti con schermo piccolo come l'EEE PC, può farlo diventare quasi come un tablet installando l'ultima versione di Android, la 4.2, quella chiamata Jelly Bean.
Si può quindi usare il sistema operativo mobile di Google e dare nuova vita al vecchio netbook con Android-x86
C'è veramente da stupirsi nel vedere come funziona bene Android su un normale computer con mouse e tastiera, come si apre veloce, leggero e come quasi tutte le applicazioni funzionano in modo egregio, come fossero installate su un Tablet Samsung Galaxy o su uno smartphone HTC.
L'ultima versione di Android-x86 permette di accedere al Market delle applicazioni(Google Play) cosa non scontata visto che fino a poco tempo fa non era permesso.
Ciò significa che si possono usare e provare le applicazioni Android sul computer prima di acquistarle o scaricarle sul cellulare o sul tablet.

Diciamo subito che non tutti i computer portatili possono installare Android 4.0 perchèAndroid-x86 funziona solo su alcuni modelli che montano il processore intel come, ad esempio, gli EEEPC della Asus.
Non è complicato da installare, specialmente se si si è fata un minimo di esperienza con Linux in passato.
In un altro articolo è spiegato anche come installare Android ICS su macchina virtuale su Virtualbox.

1) Il primo passo da fare nel processo di installazione è il Download di Android-x86, assicurandosi di scaricare l'ultima versione, Android 4.2 Jelly Bean, che, per il momento, si scarica cliccando questo link.
Ci sono anche alcune versioni diverse a seconda del computer in cui si va ad installare Android.
La 4.0 di Android x-86 funziona bene su Asus EEEPC e altri modelli meno conosciuti quindi, se si possiede un altro tipo di netbook o portatile, bisognerà cercare la versione giusta, se esiste.
Ci tengo a sconsigliare di provare Android su un computer desktop normale perchè, quasi sicuramente, non funzionerà.

2) Dopo aver scaricato la ISO, bisogna creare la penna USB per l'installazione del sistema operativo Android.
Il programma migliore per creare un disco avviabile UNetBootin che funziona su Windows e su Linux.
Basta quindi copiare il contenuto della ISO su un flash drive che abbia dimensione minima di 1 GB.
Con Unetbootin, molto semplice da usare, si possono seguire le istruzioni scritte per installare Linux Puppy su Penna USB.

Dopo aver creato il drive USB, si può riavviare il computer impostando il boot dalla penna USB.
Per cambiare l'avvio del computer bisogna accedere al Bios e cambiare l'ordine di boot mettendo per primo USB.

A questo punto, si può anche solo provare Android sul computer senza installarlo, scegliendo la modalità LiveCD.
Con il sistema operativo Live, sul pc portatile non viene toccato nulla e non possono sorgere problemi (tranne il fatto che Android può non funzionare).
In questo caso però non si possono salvare i file e le applicazioni perchè il sistema operativo viene caricato sulla RAM e non sul disco, ma è un buon modo per vedere come funziona Android sul proprio computer.
Se si preferisce installare Android, andare avanti e scegliere l'opzione "Install".
Non ci sono opzioni per il dual-boot nel programma di installazione, quindi bisogna fare attenzione perchè è alto il rischio di perdere tutto il contenuto del pc (in questo caso, munirsi di EasyBCD per gestire il dual boot sul computer).
Se però non c'è interesse a conservare l'attuale installazione di Windows o di Linux, allora si può andare avanti e procedere senza problemi.

L'opzione migliore è installare Android su una scheda SD perchè permette di mantenere l'attuale sistema operativo ed anche di usare Android sul computer salvando dati e applicazioni sulla scheda SD.
In questo caso si dovranno avere sia la penna USB con il file di installazione sia la scheda SD in cui installare il sistema.
Durante l'installazione scegliere quindi la scheda SD al posto dell'hard disk.
Dopo l'installazione non ci saranno problemi di dual-boot perchè si potrà gestire l'avvio del computer diversamente a seconda che si scelga l'hard disk o la scheda SD (con Android).

Android sul netbook EEEPC funziona abbastanza bene.
È possibile impostare la schermata Home come si vuole proprio come si fa su un telefono o sul tablet:
È anche possibile aprire le applicazioni installata sul computer.
Tra le utility ed i giochi solo alcune app non funzionano ma la maggior parte dovrebbero andare.

Data la natura altamente sperimentale, non si può assicurare che Android-x86 funzioni correttamente su ogni computer netbook.
COùome già consigliato, per dare nuova vita al vecchio portatile l'ideale è forse installare un sistema operativo come Chrome OSJoli OS o altri sistemi operativi Linux leggeri per i netbook.
Mettere Android sul computer è però un'esperienza eccitante per i più fissati di tecnologia e la sua versatilità, con l'integrazione delle applicazioni Google, lo rende assolutamente funzionale come si avesse un tablet.
Dopo questa prova, mi viene da chiedere come mai non esiste una versione di Android per i computer normali.


Robozeri

Nessun commento:

Posta un commento